Via Martiri Cilentani, 5/A, Loc. Finocchito - 84061 Ogliastro Cilento (SA)
Chiamaci per maggiori informazioni +39 3473469777

Finocchietto

Il finocchio selvatico, Foeniculum vulgare è una pianta che nasce spontaneamente soprattutto nelle regioni mediterranee e lungo le coste. Se si desidera raccogliere il finocchio selvatico fresco, bisogna farlo in primavera, mentre se si desidera raccogliere i suoi frutti, semi di finocchio o semi di finocchietto, il periodo ideale è fine estate inizi di autunno.

Proprietà benefiche del finocchio selvatico ed impieghi

Il finocchio selvatico viene utilizzato non solo in cucina (in particolare le foglie fresche) ma anche e soprattutto per preparare bevande calde come tisane al finocchio selvatico dai notevoli effetti benefici o infuso ai semi di finocchietto.

Le proprietà del finocchio selvatico sono molte, tanto da essere una pianta già ampiamente utilizzata nell’antichità.

Senz’altro le proprietà che spiccano maggiormente fra tutte sono quelle:

  • stimolanti
  • digestive
  • antispasmodiche
  • carminative (favorisce l’espulsione dei gas intestinali).

Inoltre, di recente è stata scoperta anche la sua proprietà antisettica (infatti i suoi frutti in infuso sono utilizzati per impacchi su palpebre infiammate o come sciacqui e gargarismi per eliminare l’alito cattivo.

Calorie e valori nutrizionali del finocchio selvatico

100 g di finocchietto selvatico apportano circa 10 Calorie. E’ composto per il 43 % du Glucidi e 56% di Protidi.

Controindicazioni del finocchietto o finocchio selvatico

Come per tutte le spezie ed erbe, anche per il finocchio selvatico ed i suoi semi vale la regola di non abusarne. Tant’è vero che l’anetolo assunto in dosi massicce potrebbe provocare convulsioni, e addirittura i frutti di questa pianta, se non vengono utilizzati nelle giuste proporzioni, possono risultare leggermente narcotici e/o irritanti.